Trump, 529 milioni di dollari in 15 mesi: così funziona l’impero del tycoon

Dal gennaio del 2016 all’aprile scorso, periodo che comprende dunque anche i primi tre mesi alla Casa Bianca, Donald Trump ha incassato 529 milioni di dollari. È quanto emerge da un documento di 98 pagine diffuso dall’Ufficio etico federale americano, che elenca in dettaglio redditi ed entrate del presidente degli Stati Uniti, chiarendo meglio i contorni del suo vasto impero finanziario.

f_trump_release2_161123.nbcnews-ux-1080-600

Dal documento firmato dallo stesso Trump tre giorni fa, emerge che, nei 15 mesi considerati, solo dalle attività dei suoi golf club ha incassato 288 milioni di dollari, mentre il resort di Mar-a-Lago, la Casa Bianca della Florida, dove ha ospitato molti leader stranieri, tra cui il presidente cinese Xi Jinping, gli ha fruttato 37,2 milioni, 7,4 milioni in più rispetto a quanto dichiarato nel maggio del 2016.
Poco meno di 20 milioni di dollari, per la precisione 19,7 milioni, sono le entrate provenienti dal suo hotel di lusso Washington, aperto nel settembre scorso, al centro di contestazioni per il possibile conflitto di interesse, con l’idea che alcuni governi stranieri possano preferire questo albergo in omaggio al presidente. Oltre sette milioni di dollari sono invece arrivati a Trump per i diritti d’autore, tra cui 1,5 milioni per il libro «Great again: how to fix our troubled America», mentre 11 milioni li ha incassati con l’organizzazione di Miss Universo.

Gigi D’Alessio: “Se Anna fosse negli Stati Uniti sarebbe come Jennifer Lopez”

La provocazione. «Anna è molto determinata e quando deve fare una cosa si impegna. Peccato che in Italia se sai cantare, ballare e recitare, ti chiedono di scegliere. In America invece sei Jennifer Lopez o Whitney Houston».

1461937742-1461937209-9606-1256403767709066-4889699769521656

Gigi D’Alessio, sollecitato a dire la sua sull’interpretazione di Anna Tatangelo in ‘Un Natale al Sud’, si esprime così a margine della presentazione del programma ‘Made in Sud’ di cui sarà il padrone di casa insieme a Fatima Trotta ed Elisabetta Gregoraci.

Infermiera criticata per il suo look: la sua risposta lascia senza parole

Mary Walls Penney, del West Virginia (Stati Uniti), nella vita fa l’infermiera, ma nelle corsie d’ospedale non rinuncia al suo look stravagante: è piena di tatuaggi, di piercing e ha i capelli arcobaleno. Per chi critica il suo aspetto, non adeguato alla sua professione, ha sempre la risposta pronta.

mary2_22110439

Mary lavora in una casa di cura per anziani, dopo essere entrata in un negozio e aver parlato del suo lavoro è stata bersaglio di numerose critiche. Il racconto con il suo commento lo ha affidato su Facebook. “Non riesco a ricordare un momento in cui il mio colore di capelli mi ha impedito di fornire il trattamento salvavita a uno dei miei pazienti. I miei tatuaggi non mi hanno impedito di tenere la mano a pazienti in lacrime… I miei piercing all’orecchio non mi hanno mai impedito di ascoltare le confidenze o gli ultimi desideri dei malati, il mio piercing alla lingua non mi ha mai impedito di dare incoraggiamento a pazienti e famiglie che soffrono”.

Taylor Swift è la star più pagata al mondo

Gli ultimi dodici mesi di Taylor Swift sono stati ricchi di cambiamenti sul versante privato: si è presa una pausa dalla musica, ha detto addio al fidanzato Calvin Harris e si è buttata tra le braccia dell’attore Tom Hiddlestone.

C_2_fotogallery_3003353_1_image

Diversa la situazione finanziaria, con la formichina Taylor che giorno dopo giorno ha accumulato ben 170 milioni di dollari, conquistando l’ambito primo posto nella classifica di Forbes sulle star più ricche del 2016.
L’anno scorso era in ottava posizione con ‘appena’ 80 milioni di dollari, ma in un anno la cifra è più che raddoppiata arrivando a quota 170 milioni di dollari. La lista prende in esami i guadagni da giugno 2015 a giugno 2016. In questo lasso di tempo la Swift ha firmato accordi con colossi del livello di Apple e Diet Coke, a cui si aggiungono i milioni di dischi venduti e i numerosi sold-out del 1989 Tour (oltre 200 milioni solo negli Stati Uniti.